2 Metodi per proteggere la nostra rete WI-FI

Per proteggere la nostra rete da qualsiasi attacco possiamo procedere in due modi:

Nascondere l’SSID della LAN

Così facendo, ci rendiamo invisibili a qualsiasi scansione delle reti wireless disponibile nei paraggi dell’attaccante. Su un Fritz!Box (la procedura può essere adottata a tutti i modelli di router configurabili dall’utente, sono esclusi solo alcuni dispositivi forniti in comodato d’uso dai provider), accediamo all’interfaccia Web di configurazione digitando “fritz.box” nella barra indirizzi del browser ed effettuando il login. Nella schermata che appare spostiamoci in “WLAN/Rete radio” e nella sezione “Rete radio” togliamo la spunta da “Nome della rete radio WLAN visibile“, confermando con “Applica“.

Usare la chiavetta dell’hacker

In alternativa, possiamo servirci anche noi di un Wi-Fi jammer per proteggere la nostra rete e i dispositivi ad essa connessi usando gli stessi metodi del pirata. Se ci accorgiamo che qualcosa non va nella LAN e i nostri dispositivi sono stati tagliati fuori, disconnettiamoci da qualsiasi rete Wi-Fi o 3G/4G, avviamo il browser e colleghiamoci al nostro Wi-Fi jammer digitando “192.168.4.1” nella barra degli indirizzi, seguito da “Invio“. Dall’interfaccia Web di gestione del Wi-Fi jammer spostiamoci quindi nella scheda “APs”, premiamo “scan” e cerchiamo di individuare un eventuale intruso nella nostra rete analizzando gli SSID intercettati dal dispositivo. Quindi premiamo il pulsante “select” corrispondente. Spostiamoci nella scheda “Attack” e premiamo “start” in corrispondenza del comando “deauth selected”. Fatto questo, possiamo ricollegarci al nostro router e tornare ad usare tutti i dispositivi senza problemi.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!
[Total: 33 Average: 4.8]