Eliminare le voci inutili dal registro di Windows

Il file di registro è da sempre lo spauracchio di chi vuole risolvere gli errori di Windows o veloccizzare le prestazioni del sistema; occorre infatti avventurarsi tra chiavi e valori del “regedit” rischiando però di fare danni seri. Il registro di Windows è una sorta di database nel quale vengono memorizzate informazioni e operazioni effettuate sul sistema operativo: programmi installati, librerie condivise, scorciatoie del menu Start, associazioni tra estensioni dei file e programmi e così via.

Il problema è che Windows non dispone di una routine che ripulisce il registro in modo automatico; molte applicazioni poi non rimuovono le impostazioni al momento della disinstallazione, contribuendo a lasciare chiavi inutili o ridondanti. Negli anni, diverse software house si sono proposte l’obiettivo di porrre rimedio, rilasciando tool più o meno efficaci.
Tuttavia, trattandosi di un componenete essenziale per il corretto funzionamento di Windows è bene non pescare a caso, ma utilizzare un software davvero affidabile: Ashampoo Registry Cleaner (download da QUI. Questo programma in un clic elimina tutto il superfluo senza rischi (problemi di esecuzione dei programmi o crash del sistema operativo.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!
[Total: 0 Average: 0]