Guida Wifi: Scoprire cosa rallenta il WiFi

Ci sono applicazioni che consumano così tanta band da rendere addirittura difficile navigare su altri dispositivi connessi. Ecco come possiamo scoprirle ed eventualmente scovare anche se abbiamo qualche intruso connesso alla nostra rete.

Scopriamo chi “mangia” banda

In una rete, la banda disponibile non è infinita: se c’è un dispositivo che ne sfrutta la maggior parte, agli altri rimarranno solo le briciole.
Per verificare cosa accade possiamo utilizzare la versione gratuita di Glasswire (https://www.glasswire.com/), un utile programma che mostra in un grafico aggiornato in tempo reale tutti i software e i processi che utilizzano la rete, con in più la possibilità di avvertirci qualora qualcuno di essei superi una soglia impostata. Monitoraggio dell’utilizzo dei dati Glasswire è la corrispondente applicazione per dispositivi mobile Android e, tra le altre cose, ha anche uno strumento chiamato Speed Meter che misura l’utilizzo dei dati in tempo reale mostrandolo nella barra delle notifiche.
Anche in questo caso è possibile impostare degli alert, ad esempio per avvertirci che un’app ha fatto accesso alla rete WiFi o mobile.

Scopriamo eventuali intrusi nella rete

Il programma Wireless Network Watcher (scaricabile da QUI) mostra l’elenco di tutti i dispositivi connessi alla nostra rete locale, una funzione cruciale per svelare quali di essi consumano più banda oppure se ve ne sono alcuni che non dovrebbero essere connessi (ad esempio il PC del vicino di casa!). Se sospettiamo che qualcuno si connetta alla nostra rete senza essere stato invitato, basta avviare WNWatcher, lasciarlo lavorare in background e nel contempo attivare l’opzione “Beep on new device“.
Così facendo non appena un nuovo dispositivo si connette alla rete verremmo avvertiti con un suono. Anche Glasswire offre una funzione simile, ma solo nella versione a pagamento.
Il problema della scarsa velocità di rete potrebbe essere anche più grande, ad esmpio un hacker potrebbe aver preso il controllo del router effettuando un attacco DNS Hijacking. Per verificare il router potremo utilizzare il servizio online Router Checker (https://www.f-secure.com/en/web/labs_global/router-checker), mentre con l’Home Scanner di Bitdefender (https://www.bitdefender.com/solutions/home-scanner.html) potremo ricercare device in rete che utilizzano password vulnerabili.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!
[Total: 36 Average: 4.7]