Il PC non si avvia? Cosa può essere successo?

Provate ad avviare il PC, sentite un ronzio della ventola del processore, ma dopo pochi secondi tutto tace e il computer si spegne di nuovo. Cosa può essere successo?

Il problema risiede senza dubbio nell?alimentatore. Il componente, infatti, deve essersi guastato e non è più in grado di fornire energia sufficiente al PC per avviarsi.
L’unica cosa che riesce a fare, è sprigionare quel tanto che basta per attivare la ventola di dissipazione del processore, senza però riuscire ad andare oltre. L’unico modo per risolvere è quindi sostituirlo con un modello analogo.

Prima di aprire il portafogli, però, è opportuno verificare le specifiche tecniche della scheda madre del PC, l’eventuale prensenza di una sceda video con alimentazione accessoria e il numero di periferiche presenti. Più è alto e più c’è bisogno di energia. In media, i computer odierni hanno bisogno di un dispositivo da almeno 500W.
Se il PC è di fascia alta, non è da escludere che siano necessari 700W. Per quanto riguarda la periferica grafica, controllate la presenza di un connettore supplementare necessario per alimentarla. Le schede più potenti ne hanno obbligatoriamente bisogno. Per evitare problemi futuri, assicuratevi anche che il vostro impianto elettrico non soffra di sbalzi di tensione.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!
[Total: 35 Average: 4.6]
Posted in PC