L’invenzione del Surface computer

Nel 2006 Microsoft annunciò di aver trovato una nuova modalità di interazione tra uomo e computer. Per il Surface, un Pc a tavolo, il mouse e la tastiera non sarebbero più serviti. Erano stati sostituiti da uno schermo touch screen, posto in orizzontale e retroilluminato, su cui agire usando unicamente il tocco delle dita. Dietro lo schermo erano posizionate cinque telecamere con viste parzialmente sovrapposte, programmate per riconoscere i movimenti compiuti sulla superficie o leggere documenti che vi fossero stati appoggiati, per esempio carte di credito.

Dato che Surface ha uno schermo multitattile (sensibile al tocco in punti diversi della superficie), può essere usato allo stesso momento da più persone, o da una persona che lavora su più applicazioni. Svolge una moltitudine di operazioni: se appoggiamo una videocamera digitale sullo schermo, il computer la riconosce, scarica automaticamente tutte le immagini in essa contenute e le visualizza; possiamo ingrandire un’immagine agendo nei suoi angoli; aggiungere o levare brani musicali dal nostro lettore MP3 con semplici spostamenti delle dita.
In pratica Surface cerca di replicarer in maniera intuitiva i movimenti che compiamo quotidianamente.

Al momento questo tipo di computer è ancora molto caro e viene usato specialmente negli alberghi, nei negozi, nei ristoranti o in altri luoghi pubblici; non è escluso che nel prossimo futuro tali tecnologie si possano replicare anche sui Pc domestici, o magari per crearenuovi e straordinari videogiochi. Sarà possibile, tra le altre cose, realizzare illustrazioni al computer utilizzando un vero pennello?

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!
[Total: 30 Average: 4.9]
Posted in PC