Isolare Facebook dal resto della navigazione

Non è certo una novità che Facebook raccolga un’enorme mole di informazioni su tutti i suoi utenti, ma molti non hanno la percezione della sua pervasività: basta infatti che una qualsiasi pagina Web decida di integrare i suoi controlli social per offrirgli un appiglio per tracciare le visite di ogni suo utente. Per cercare di arginare questi comportamenti è stata creata un’estensione per Firefox che sfrutta in maniera efficace la nuova tecnologia dei container.

Il suo funzionamento è semplice dal punto di vista concettuale: ogni volta che si apre la homepage di Facebook o si visita un collegamento a qualsiasi pagina o contenuto ospitato dal social network, questo viene redirezionato all’interno di un container isolato rispetto al resto del sistema. Se invece partendo da Facebook (e quindi dall’interno del container) si visita un sito esterno, il nuovo collegamento viene aperto all’esterno, recidendo le connessioni dirette che consentono il tracciamento.

Facebook Container è un’estensione sviluppata da Mozilla e può essere attivata seguendo la procedura consueta: basta raggiungere la pagina https://addons.mozilla.org/en-US/firefox/addon/facebook-container/, fare clic sul pulsante blu Aggiungi a Firefox e confermare l’installazione nella finestra di dialogo successiva. L’estensione elimina dalla cache tutti i cookie relativi al social network; alla prima visita Facebook non sarà più in grado di riconoscere l’utente e chiederà di completare l’autenticazione.

L’esecuzione all’interno di un container è evidenziata dalla riga blu nell’etichetta della scheda e dalla stringa blu Facebook, affiancata da un’icona a forma di valigia, presente nella casella dell’indirizzo.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!
[Total: 35 Average: 4.8]