Raffinare le ricerche su Google

Negli anni, i motori di ricerca si sono raffinati in modo formidabile. Per contro, o per fortuna, le pagine web si sono moltiplicate a dismisura. Districarsi tra i numerosi risultati che vengono riportati non è semplice. Per avere successo senza perdere troppo tempo, è necessario saper ottimizzare le nostre richieste sul motore di ricerca Google.

Fortunatamente esistono alcuni strumenti che ci permettono di specificare al meglio ciò che stiamo cercando su Google. Gli Operatori booleani, per esempio, sono funzioni che permettono di “parlare correttamente” la lingua interpretata dal motore di ricerca. Con Google, aggiungendo al parametro di ricerca la parola “AND” o il simbolo “+”, indichiamo al motore che vogliamo comprendere quella parola nei risultati. Se invece inseriamo “NOT” o il simbolo “-“, significa che intendiamo escludere quel particolare termine dalla ricerca. Un altro carattere speciale sono le virgolette “(“”)”. Inserendo una frase al loro interno, emergono i siti che contengono la citazione per intero.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!
[Total: 0 Average: 0]