Riparare automaticamente i file di sistema

Capita a volte che Windows 10 segnali sempre un errore specifico e criptico. Possiamo provare a usare il tool integrato per riparare i file di sistema che generano quest’anomalia. Ecco come.

A tale scopo, facciamo clic con il pulsante destro del mouse sul logo di Windows, quindi scegliamo “Prompt dei comandi” (Amministratore) o “Windows PowerShell” (Amministratore) e facciamo clic su ““. Quindi digitiamo ‘sfc/scannow’ e confermiamo con “Invio“. Windows controllerà quindi i file di sistema e, se necessario, li aggiornerà. Il processo potrà richiedere un pò di tempo.
Al termine, riavviamo il computer, premiamo la combinazione di tasti “Windows +I“, facciamo clic su “Aggiornamento e sicurezzza” e quindi clicchiamo su “Verifica disponibilità aggiornamenti“.

Se necessario, procediamo con l’installazione degli aggiornamenti. Per escludere un problema con il disco rigido, apriamo Esplora risorse con “Windows + E”. Facciamo clic su “Questo PC”, clicchiamo con il pulsante destro del mouse sul disco rigido “C:” quindi apriamo le “Proprietà” dell’unità e andiamo nella scheda “Strumenti”. A questo punto, facciamo clic su “Controlla” e poi su “Analizza unità“.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!
[Total: 39 Average: 4.9]