Trovare il tuo dispositivo Android

Possiamo sfruttare un PC, uno smartphone o un tablet per ritrovare un dispositivo perso o possiamo bloccarlo e cancellarne i contenuti in caso di furto.

Abbiamo perso (o ci hanno rubato) lo smartphone o il tablet? Google mette a disposizione un utile servizio gratuito, Android Device Manager, che ci permette di visualizzare sul nostro computer, o su un altro smartphone, una mappa con l’indicazione di dove si trova il nostro dispositivo. E’ possibile farlo suonare, nel caso visualizzassimo che si trova in casa nostra, oppure bloccarlo e cancellare tutti i dati da remoto per evitare che eventuali ladri possano ‘curiosare’ nella nostra vita.
Affinchè questo servizio funzioni è importante che sia stato abilitato sul telefono o sul tablet prima dello smarrimento. Per attivarlo andiamo nelle impostazioni Google, tocchiamo Sicurezza, nella sezione Gestione dispositivi Android, attiviamo o disattiviamo le opzioni Localizza questo dispositivo da remoto e Consenti blocco e cancellazione da remoto.

->>> Eseguire l’accesso ad Android Device Manager

Accesso dal computer

Possiamo accedere al servizio di Google dal browser del nostro PC o da quello di un altro smartphone digitando nella barra degli indirizzi: Android Device Manager. Sarà necessario inserire i dati del nostro account, ovvero il nostro indirizzo di posta Gmail e la password. Questo per evitare che altri possano accedere al servizio al posto nostro e visualizzare dove si trovano i nostri dispositivi.

Non esponiamoci a rischi inutili

Se compare un messaggio di benvenuto con un avviso che avverte che i dati raccolti verranno inviati a Google, facciamo clic su Accetta. In caso di furto, Google giustamente consiglia di rivolgersi alle forze dell’ordine e di non tentare di recuperare da soli il dispositivo.

La posizione sulla mappa

La mappa mostra la posizione del nostro smartphone. In alto a sinistra viene visualizzata una finestrella con il nome del nostro dispositivo, la sua posizione e tre pulsanti rispettivamente per farlo squillare, bloccarlo reimpostando la password di accesso e per cancellare tutti i dati.

Scegliamo il dispositivo corretto

Se abbiamo più dispositivi scegliamo quello che vogliamo con un clic sulla freccia verso il basso a fianco al nome. Se lo smartphone o il tablet non sono configurati per l’accesso remoto il blocco e il reset, queste funzioni devono essere attivate.

Attivare la funzione di gestione

Per attivare o disattivare la funzione di gestione dei dispositivi è possibile seguire le precise indicazioni di Google. Ci possiamo accedere con un clic sulla ruota dentata in alto a destra e scegliendo Guida.

Facciamo squillare lo smartphone

Con il Pulsante Fai squillare il nostro dispositivo, suonerà al massimo volume per cinque minuti (anche se la suoneria è impostata al minimo): per farlo smettere dobbiamo premere il pulsante di accensione.

Blocchiamo il dispositivo

Il blocco di uno smartphone oppure di un tablet reimposta il blocco del dispositivo con una nuova password (che dobbiamo scegliere). E’ possibile far comparire un messaggio sul dispositivo che sarà visibile sullo schermo.

Cancelliamo tutti i dati

In caso di furto è possibile cancellare tutte le nostre fotografie, i video, la rubrica, gli appuntamenti e tutti i dati dal dispositivo. Se questi però sono stati salvati su una scheda di memoria microSD è possibile che non si riesca a cancellarne il contenuto.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo!
[Total: 44 Average: 4.9]